La pizza che mangi rivela chi sei !

mangiare-pizza
Ci sono gli abitudinari, che scelgono sempre la stessa pizza, persone che anche nella vita compiono sempre le stesse scelte per paura di commettere errori; chi cambia continuamente gusti è invece una persona curiosa, attratta dalle novità.
Vi piace la pizza sottile e croccante? Siete decisi e poco attaccati alla tradizione, al contrario di chi ama la pizza con la pasta più morbida.Divorate la vostra pizza mangiandola con le mani dopo averla piegata in quattro? Beh, alloro volete tutto e subito, così come chi mangia il centro lasciando i bordi, ma in questo caso denuncia anche una buona dose di pigrizia.È un metodico chi mangia la pizza con forchetta e coltello, preparandosi dei piccoli bocconi da gustare lentamente. Ama i sapori e la buona tavola e ha tutte le intenzioni di goderseli fino in fondo.Anche i tipi di pizza scelti e non solo il modo in cui mangiamo, dicono molto di noi. Eccone 10 fra i più diffusi !

1- MARGHERITA PER LAUREATI

Non solo «è la pizza ordinata dai veri intenditori», ma anche la preferita da chi ha studiato. Scrive: «Il titolare di licenza media inferiore non può vivere senza seppellire la pizza sotto montagne di condimenti». E ancora: «Scegliere la pizza più semplice è un’attitudine da mistico, da asceta o da filosofo. Serve almeno una laurea».

 

Unknown-2

 

2-QUATTRO STAGIONI PER ETERNI INDECISI 

Ogni pizzeria ne propone 
una versione diversa, «è come il dialetto, cambia ogni venti chilometri e ogni cento metri di dislivello sul mare. Proprio perché non esiste una formula standard, è la pizza di chi, pur di non finire nella categoria degli indecisi, preferisce non decidere».

 

quattro-stagioni

 

3- MARINARA PER BUDDISTI

Pomodoro, aglio, niente formaggio, con acciughe o senza. Chi sceglie questa pizza ha «un palato sopraffino», e dimostra di aver conquistato «una certa pace dell’anima e un grande equilibrio di coppia. È la certificazione del raggiungimento del karma. Buddha mangerebbe la marinara».

 

marinara

 

 

SASLONG logo grigio

 

 

 

4-COI WURSTEL PER “BAMBINI DENTRO” 

«È la pizza di chi per un motivo o per l’altro non è ancora uscito dal magico mondo dell’infanzia». In base alla sua esperienza, Cavina scrive che ogni bambino che entra per la prima volta in una pizzeria esige i würstel. Anche perché «non si può resistere a una parola così esotica, da filibustiere».

 

pizza-wurtel-calorie

 

5 – LA NAPOLETANA

E’ scelta da chi ama i sapori forti e decisi. Ama le sensazioni intense, è una persona serena e con molta gioia di vivere e rivela anche una certa sensualità.

 

pizza napoletana

 

vuoi promuovere la tua attività con noi

 

 

6- CAPRICCIOSA

Per chi nella vita ama sperimentare!

 

pizza Capricciosa

 

 

7- PIZZA ALLE VERDURE

è scelta da chi vuole rilassarsi e che è molto attento alla propria linea. Dimostra una forte volontà di autocontrollo.

 

Pizza-con-verdure-grigliate2

 

8- PIZZA BIANCA 

è per chi non accetta compromessi e mezze misure e non da molta importanza ai piaceri della tavola.

 

pizza bianca

 

9- PIZZA ROSSA 

per chi ama la tavola ed i gusti raffinati. Così anche nella vita.

 

basi-pizza-bianca-o-rossa

10- PIZZA DELLA CASA 

diversa a seconda della pizzeria, dimostra in chi la sceglie un atteggiamento pieno di curiosità e sempre alla ricerca di emozioni nuove e sempre teso verso il successo.

img01

 

 

banner skin vuoi promuoverti con noi

 

 

E chi lascia CROSTE? Un poliziotto mancato!

Chi scarta i contorni lo fa per una ragione sottile: «Il gusto che provano nel lasciare la crosta è dovuto al piacere di poterla poi coprire con il tovagliolo, come fanno i poliziotti con i corpi sulla scena del crimine. Li fa sentire misteriosi e affascinanti come gli attori di Csi».

 

54b7e8bd85c759030eef1037

 

E per concludere ecco una Gallery delle più belle “Facce da Pizza” :  Li riconoscete ?

 

 

Seguici ogni giorno anche sulla nostra Pagina FB :   Qui Radio Official Page

 

Potrebbe interessarti anche :

12 forme di labbra che svelano come sei

10 cose che solo chi ha sempre fame può capire

Lascia una risposta